logo eurodigit

EuroDigiCultHer è un progetto ka229 coordinato dalla scuola croata I Gimnazija Osijek, Le altre scuole sono il 4th Geniko Lykeio Zografou di Atene, l’Institut Guillem Catà di Manresa in Spagna, l’Agrupamento de Escolas Dr. Mario Sacramento di Aveiro in Portogallo e il Budapesti Müszaki Szakkepzesi Centrum Petrik Lajos Ket Tanítasi Nyelvü Vegyipari, Környezetvedelmi és Informatikai Szakgimnáziuma ungherese.

Il progetto si propone lo scopo di incentivare la digitalizzazione e la conservazione del patrimonio culturale europeo come previsto dal piano dell’Agenda Digitale per l’Europa.  La Commissione Europea ha lanciato Europeana, una piattaforma per il patrimonio culturale digitale allo scopo di preservare il patrimonio culturale, promuovere un senso di identità europea e dare sostegno agli insegnanti nell'integrazione del patrimonio culturale digitale nel loro insegnamento.

Le mobilità previste sono:

Partners

Croazia

Grecia

Portogallo

Ungheria

Spagna

Italia

Period

04/21

05/21

10/21

12/21

03/22

05/22

Type

CJ1

C2

C3

C4

C5

C6

People

T

S

T

S

T

S

T

S

T

S

T

Italy

3

4

2

4

2

4

2

4

2

20

10

C= Short-term exchanges of groups of students, CJ= Joint staff training T= teachers, S= students

Gli incontri verteranno su:

  1. Video and audio production –Grecia
  2. Digital storytelling- Portogallo
  3. Graphic Design- Ungheria
  4. Gamification-Spagna
  5. VR/AR- Italia

Durante le mobilità gli studenti creeranno oggetti digitali utilizzando il patrimonio culturale del paese ospite, visiteranno le istituzioni culturali per verificare lo stato di digitalizzazione. Dopo ogni mobilità un EuroDigiCultHer hackathon della durata di 24 ore sarà organizzato su eTwinning durante il quale verrà creato un prodotto collaborativo digitale. La metodologia utilizzata includerà la creazione di scenari didattici e la loro implementazione nel curriculum. I risultati del progetto prevedono la stesura di dodici scenari innovativi, cinque corsi di formazione per gli studenti sugli strumenti ICT organizzati in ciascuna scuola partner, lavori creativi degli studenti come storie digitali, video, file audio, poster, brochure, giochi digitali, VR/AR.  In particolare il team italiano sarà responsabile dell’organizzazione del training VR/AR, creerà due teaching scenario, gestirà la comunicazione sui social media Facebook e Instagram.